dalle aule di lamiera alla scuola in muratura

 




INTRODUZIONE: la situazione socio-culturale in Guatemala

  

IL GUATEMALA ha una popolazione intorno ai 15 milioni di abitanti, di cui circa il 55% appartiene ad etnie di origine MAYA. La popolazione indigena vive al margine della società e deve lottare quotidianamente per la sopravvivenza e contro la DISCRIMINAZIONE e lo SFRUTTAMENTO.

LE MOTIVAZIONI del nostro progetto nascono dalla situazione di ESTREMA POVERTA' in cui versano le popolazioni indigene negli altipiani del Guatemala. Le condizioni igienico-sanitarie sono pessime, i bambini sono sottonutriti e facilmente soggetti a malattie; il lavoro minorile è pratica comune

L'ANALFABETISMO è elevatissimo e raggiunge nelle zone rurali anche il 75% nel sesso femminile. Molti indigeni non hanno avuto la possibilità di frequentare la scuola. Secondo una indagine Unicef (“La situazione dell'infanzia in Guatemala”), il 41% dei bambini e delle bambine nell'età scolastica non risultava iscritto a scuola. Un altro studio Unicef dimostra la correlazione fra la mancata formazione scolastica e la povertà e un'ulteriore rapporto indica che soltanto il 24,5 % di tutte le scuole presenti in Guatemala si trovano nelle aree rurali, dove vive invece il 60 % della popolazione.




Gli obiettivi del progetto

Migliorare l’alfabetizzazione e le condizioni di vita della popolazione rurale

Agire sulla principale causa della povertà: la mancanza di istruzione

DOVE? GUATEMALA

 



Comunità: Chocantariy, Pacaxjoj
Frazione: Los Cipreses
Comune: Momostenango
Regione: Totonicapán




Le priorità del “Progetto Chocantariy”

 COSTRUIRE una scuola in muratura
di 15 aule, un cortile, i servizi sanitari, una cucina, una mensa/sala multiuso, un locale ufficio, un ambulatorio medico e un locale per i volontari

 ALLESTIRE le aule e tutti i locali che fanno parte della scuola

 FINANZIARE la scuola
offrendo gratuitamente istruzione scolastica primaria secondo il piano di studio del Ministero di Educazione guatemalteco, ma con insegnamento bilingue (in K'iche', lingua della comunità, e in Spagnolo, lingua ufficiale del Guatemala)

 

 SOSTENERE la mensa scolastica
per eliminare la malnutrizione dei bambini, integrando con un pasto a scuola le carenze dell’alimentazione tradizionale (pasti basati unicamente sulla farina di mais)

 SOSTENERE l'ambulatorio pediatrico interno per monitorare e curare la salute dei bambini attraverso una continuativa e gratuita assistenza medica- infermieristica in loco

 RIFORNIRE la scuola di acqua corrente per migliorare le condizioni igienico-sanitarie dei bambini




La storia della "Escuela Chocantariy"

  

Tutto ebbe inizio il giorno 22 febbraio 2002, quando in una riunione, convocata da tre padri di famiglia, tutti gli adulti di Chocantariy esprimevano il loro rammarico sul fatto che la maggioranza dei loro bambini non sapeva né leggere, né scrivere e non era in grado di comunicare in Spagnolo, la lingua ufficiale del Guatemala. Lamentavano la mancanza di una scuola e il rifiuto del Governo a costruirne una.

Quando Luis Ixanyau, un abitante di Los Cipreses, decise di donare un suo terreno a Chocantariy dicendo: "Il poco che possiedo, voglio donarlo con tutto il mio cuore ai bambini di questa comunità", il progetto di fondare una scuola prese il volo. Lo stesso giorno fu costituito il "Comitato Educativo" (abbrev.: COEDUCA).

Sfortunatamente, il terreno donato non si rivelò abbastanza grande, né adatto per costruire una scuola. Ma la comunità non si fece scoraggiare, prese in affitto un altro terreno sul quale eresse - con la partecipazione e i contributi di tutte le famiglie della comunità - alcune aule provvisorie fatte di traverse di legno e lastre di lamiera.




All'inizio c'erano soltanto aule di lamiera ...

  

  



... e poi cominciò la costruzione ...

La scuola di lamiera, fondata ed eretta dalla gente di Chocantariy, fu considerata una soluzione provvisoria. Era necessario costruire al più presto un edificio solido.

Con determinazione e molti sacrifici, il Comitato Educativo del luogo era riuscito a comprare un terreno. Poi, avendo esauriti tutti i mezzi propri, andò alla ricerca di una organizzazione che potesse aiutare a realizzare il loro sogno ed incontrò Children's Charity.

CHILDREN'S CHARITY valutò la situazione con i propri collaboratori direttamente in loco e accolse la richiesta. Nel novembre 2003 si iniziò la costruzione della scuola in muratura

 



… la costruzione della grande scuola:

nel 2004 fu costruito il primo edificio in cemento armato (costruzione antisismica)e nello stesso anno fu terminato anche il secondo.


Il numero degli alunni era in forte crescità, pertanto si proseguì con la costruzione a moduli di altre due grandi edifici, di cui l'ultimo ospita la mensa, la cucina, i servizi sanitari, un ambulatorio interno, un ufficio ed altri locali.








Il 1° dicembre 2006

il grande complesso scolastico fu ufficialmente inaugurato. Oggi accoglie

450 alunni.

  





Da ora in poi, tutti in aula ...

  

 



... oppure in cortile, durante l'intervallo ...




e, dopo la scuola, in mensa per mangiare.

  




E quando è necessario, si trova aiuto nell'ambulatorio medico.

  






Poi ci sono le attività ricreative, per esempio: fare musica insieme …




… oppure andare in gita scolastica.




Il SOGNO della Comunità Chocantariy …

 

 

… è divenuto REALTÀ !




MA ci sono i sogni di altre popolazioni …
Altre scuole, mense e ambulatori sono ancor da costruire …
ed è IMPORTANTE ricordarsi:
una scuola, una mensa, un ambulatorio non si finanziano da soli - sono strutture che necessitano di un costante contributo economico!
Per continuare il nostro lavoro abbiamo BISOGNO del tuo appoggio.
GRAZIE !



Ringraziamenti

CHILDREN’S CHARITY ringrazia dal profondo del cuore tutti i donatori privati per il prezioso sostegno.

CON PROFONDA GRATITUDINE RICORDIAMO ANNE BARBARA COGLEY.
Con la sua ultima volontà ha destinato un aiuto a molte organizzazioni benefiche, ma a Children’s Charity ha voluto riservare il contributo più generoso. Grazie alla sua donazione siamo stati in grado di terminare la terza costruzione in tempi rapidi e tutti i bambini si sono potuto trasferire al riparo prima che iniziasse la stagione delle pioggie.
La sua memoria resterà sempre viva in tutti noi!

Siamo particolarmente riconoscenti per l’appoggio e per la collaborazione al progetto “ESCUELA CHOCANTARIY” alle seguenti organizzazioni non-profit, istituzioni pubbliche e singoli volontari (in ordine alfabetico):

AIS Lombardia - Italia (aiuto economico)
AVIS, Sezione di Spino d'Adda (CR), Italia (aiuto economico)
ADMO, Sezione di Spino d'Adda (CR), Italia (aiuto economico)
BIBLIOTECA COMUNALE – Cervignano del Friuli (UD), Italia (sostegno alle attività per la raccolta fondi)
BIBLIOTECA COMUNALE – Rivolta d’Adda (CR), Italia (sostegno alle attività per la raccolta fondi)
CHICOBAR – Coop. CHICO MENDES – Milano, Italia (sostegno alle attività per la raccolta fondi)
COMUNE DI SPINO D’ADDA – Spino d’Adda (CR), Italia (sostegno alle attività per la raccolta fondi)
CASASITO – U.S.A. (contributo "una tantum" con materiali didattici)
EBS – Guatemala (contributo "una tantum" con materiali didattici)
ILDEBRANDA – Italia (aiuto economico)
ISTITUTO COMPRENSIVO di Casirate d’Adda (BG) – Italia (aiuto economico e con materiali)
MARIPOSA e.V. – Germania (aiuto economico e con materiali didattici)
OBRAS SOCIALES “HERMANO PEDRO” OFM – Antigua, Guatemala (medicine)
PARROCCHIA di Spino d’Adda (CR) – Italia (aiuto economico)
PARROCCHIA di Treviglio (fraz. Geromina) – Italia (contributo con materiali didattici e vestiti)
PROBIGUA – Guatemala (contributo con materiale di pittura)
RADIO POPOLARE – Milano, Italia (sostegno alle attività per la raccolta di fondi – “EXTRAFESTA”)
SCUOLA ELEMENTARE di Arzago d’Adda (BG) – Italia (aiuto economico)
SCUOLA ELEMENTARE “FURREDDU” di Nuoro – Italia (aiuto economico)
SCUOLA ELEMENTARE di Spino d’Adda (CR) – Italia (aiuto economico e con materiali vari)
SODALITAS – Italia (aiuto con il “Know-How”)
SOLIDARIDAD CON GUATEMALA – Konstanz, Germany/Guatemala (aiuto professionale)
UNIVERSITÀ CATTOLICA “SACRO CUORE” – Milano, Italia (sostegno da ALTIS – “Borsa Progetti Sociali”)

ALICE LEE (per il suo accurato e prezioso lavoro amministrativo e di coordinazione in Guatemala durante i primi due anni)
CHIARA, RAFFAELE e MAURO (ristoratori [Zelo B.P. -LODI, Italia]: senza il loro convinto e instancabile appoggio alle nostre attività e il generoso supporto, molti obiettivi non sarebbero stati raggiunti così velocemente)
CHIARA CARMINATI (scrittrice di libri per ragazzi; dopo aver visitato Chocantariy nell’anno 2004 e conosciuto le condizioni di vita, non perde l’occasione per raccontare questo progetto nonché per raccogliere fondi, rinunciando spesso al suo cachet – in cambio di una offerta a favore della “Scuola Chocantariy”)
CHRISTOPH EGE (per la sua collaborazione nella Scuola Chocantariy, dove si è fermato per quattro mesi. Oltre ad avvicinare i bambini, tramite la musica, alla lingua inglese e dare nozioni sull’uso del computer, ha anche abbelito la scuola, pitturandola. Grazie a Christoph e ai suoi amici in Svizzera, a tutti gli alunni è stata regalata una bella tuta.)
LUC PERSOON e KATLEEN VAN VLIERBERGHE (che si sono fermati un paio di mesi a Chocantariy insegnando Inglese agli studenti più grandi e ad alcuni genitori)
MARCO MANTOVANI (per il suo molteplice supporto)

Ringraziamo sentitamente due imprese che ci hanno fedelmente sostenuto fin dal primo momento:
MIMBRE s.a.s. – Italia
MINIGRIP Grip Pak S.r.l. – Italia

Siamo molto grati a Manfred and Elisabeth Prehofer di .pre.man. – Alkoven, Austria per averci donato il loro tempo e il loro lavoro per la costruzione e la cura del nostro sito Web
e
al Geom. Milanesi e lo Studio Tecnico HABITAT – Spino d’Adda, Italia
per averci offerto consulenza professionale e il disegno tecnico per il quarto edificio della scuola.




Contatti

Children’s Charity Onlus
EMAIL: office@childrens-charity.com
telefono & fax (0039)0373.965213
WEBSITE: www.childrens-charity.com