5 x MILLE COD. FISCALE 97248200152

Per maggiori informazioni leggi qui


 
 
wwwchildrenscharity.blogspot.com www.youtube.com/user/Syma99cha

La presente per informarvi che stiamo per partire con la costruzione di un nuovo edificio scolastico.
Ci saranno 4 aule, di 36 mq ciascuna, 4 servizi, una cucina (per la preparazione della refezione quotidiana) e un cortile.
Per ulteriori informazioni Vi invitiamo di visitare il nostro blog:
http://wwwchildrenscharity.blogspot.com

La nostra-VOSTRA Scuola Chocantariy è considerata, dal Ministero di Educazione, una scuola modello a confronto con le altre scuole rurali del paese. E l’abbandono scolastico è quasi nullo! Ci sono ora 465 alunni e alunne. La componente femminile è fino all’ultima classe pari a quella maschile. L’intero nostro progetto è davvero un grande successo e ha cambiato favorevolmente la vita della comunità Chocantariy e delle comunità limitrofe.

Manca ora, però, lo spazio per molti altri bambini, che vogliono iscriversi a scuola.

Il nuovo terreno e la "presa di possesso" da parte della comunità







TRADUZIONE:
All’associazione Children’s Charity e a tutti i Donatori
Noi membri della Comunità Chocantariy auguriamo ogni bene a tutti Voi. Che il Signore Vi accompagni nella Vostra vita di ogni giorno e che Vi benedica!
Grazie di esistere!
Vi siamo grati per le donazioni inviateci giorno dopo giorno, ben consapevoli dei sacrifici, che ognuno di Voi fa per aiutarci. Senza il Vostro aiuto, nulla sarebbe possibile!
Nella speranza che rimarete al nostro fianco, Vi auguriamo Buona Pasqua.
Grazie Children’s Charity, grazie Donatori.
Distinti saluti dai Rappresentanti di Chocantariy





 
SCUOLA CHOCANTARIY 2010
Nuovo anno, nuovi colori per aule e banchi!

I nostri 465 alunni non credevano ai loro occhi, quando sono tornati a scuola in Gennaio e hanno visto le pareti delle aule e i banchi dipinti di tanti colori allegri! (E alcune aule sono state arredate con banchi e cattedre nuove.) L’entusiasmo per i graditi cambiamenti ha caricato i ragazzi con la necessaria energia per affrontare il nuovo ciclo di lezioni. 
Altra notizia importante: dopo lunghe ed estenuanti ricerche e trattative abbiamo trovato un terreno idoneo per la costruzione del nuovo edificio scolastico. I lavori dovrebbero partire per la fine del mese prossimo. Il condizionale è d’obbligo, perché i tempi per le necessarie procedure sono sempre molto lunghi ... Ricordiamo che dobbiamo costruire almeno 4 aule, con i servizi sanitari annessi. 

5 x MILLE 5 x MILLE 5 x MILLE 5 x MILLE 5 x MILLE 5 x MILLE 5 x MILLE 5 x MILLE

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato gli elenchi per la distribuzione delle scelte e degli importi relativi alla dichiarazione dei redditi del 2008. Children’s Charity riceverà l’importo totale di 8.654,94 euro. Ne siamo davvero contenti e ringraziamo tutti i contribuenti, che hanno creduto nel nostro lavoro e ci hanno premiato con la loro scelta. È un grosso incorraggiamento, di cui siamo profondamente grati!
Alla fine dell’anno passato abbiamo ricevuto (finalmente!) anche i contributi relativi al 2006 (con dichiarazione del 2007), dell’ammontare totale di euro 6.990,16. Di questo importo non è stato speso ancora niente, ma lo conserviamo per la nuova costruzione.Per chi volesse accordarci la propria fiducia anche quest’anno, ricordiamo qui il nostro Codice Fiscale da riportare nel modello Unico, 730, 740 ecc.:

C.F. CHILDREN’S CHARITY ONLUS: 9 7 2 4 8 2 0 0 1 5 2






(Estratto dal periodico della comunità parrocchiale di Spino d’Adda – Anno 35 – n. 1/2010)

La Parrocchia di Spino d’Adda (Diocesi di Lodi) organizza ogni anno una raccolta straordinaria di fondi, destinata a progetti benefici in Italia e all’estero. Questa volta sono state selezionate soltanto tre organizzazioni: Children’s Charity per il progetto Scuola Chocantariy, la Missione della diocesi di Lodi in Niger e la Caritas parrocchiale per il Centro d’Ascolto a favore dei molti bisognosi presenti sul territorio. Sono stati raccolti 15.210,00 euro, che la Parrocchia ha devoluto in parti uguali a sostegno dei tre progetti presentati. Per la nostra associazione, che quest’anno costruirà un nuovo edificio scolastico, è un grande aiuto!





SCUOLE ITALIANE AL FIANCO
di Children’s Charity e dei bambini in Guatemala 

Ringraziamo di tutto cuoretutti i docenti e gli alunni che appoggiano da anni i nostri progetti educativi. La loro creatività e l’entusiasmo di poter fare qualcosa di utile per chi vive in condizioni meno fortunate, non conoscono confini! Ogni anno ci sorprendono con nuovi lavori bellissimi, creati appositamente allo scopo di raccogliere fondi per aiutare.

  
   Un particolare ringraziamento
va alle scuole primarie di

Casirate d’Adda, Arzago, al “De Amicis” di Treviglio e alla scuola “Furreddu” di Nuoro.

Ringraziamo vivamente anche i genitori, parenti e amici che sostengono le iniziative con i generosi contributi, rinnovando fedelmente ogni anno l’appuntamento con noi.


IN MEMORIA

siamo molto vicini al nostro collaboratore Ambrogio e alla famiglia per la morte del figlio Dr. Nicola Salomoni, scomparso improvvisamente all’età di 30 anni.
Anche nel momento di questo grave lutto, Ambrogio e sua moglie Giuseppina vogliono continuare a fare del bene per gli altri, e si stanno impegnando a raccogliere fondi – in onore di Nicola – per la costruzione di una nuova aula scolastica a Chocantariy.
Esprimiamo loro il nostro più profondo riconoscimento per questo atto di grande umanità.

Ringraziamo per le donazioni:
la ditta CeloNova BioSciences, Inc. in Giorgia (U.S.A.), in memoria della signora Giovanna Occhipinti
il Dr.Luca Basini, in memoria di Renzo Basini
le famiglie Stefano Manfredini e Marco Mantovani, in memoria del Dr. Delfino Bosia

Indirizziamo ai familiari dei cari defunti le nostre più sentite condoglianze.





 
L’assistenza medica-sanitaria alla popolazione di Santiago Zamora e Chocantariy prosegue regolarmente. Per Chocantariy abbiamo trovato una brava infermiera diplomata, che abita nelle vicinanze della scuola e pertanto può facilmente assistere gli ammalati anche al di fuori dell’ambulatorio, nel caso di bisogno. L’infermiera, che studia medicina, collabora in stretto contatto con i nostri medici, sorvegliando l’applicazione delle cure da loro consigliate. Ha inoltre il compito di misurare sempre la pressione agli adolescenti e adulti (dato che la pressione troppo alta è molto frequente nella popolazione) e di distribuire antipiretici e vitamine agli ammalati durante le epidemie di influenza.
Cogliamo l’occasione per ringraziare ancora la
Farmacia Dr. T. Mortari di Zelo Buon Persico (LO), che ci fornisce gratuitamente molti farmaci essenziali e facilita l’acquisto di altri con prezzi scontati.


Continua la pluriennale collaborazione tra il centro diurno “El Buen Samaritano” di Jocotenango e Children’s Charity. La nostra associazione provvede principalmente al supporto psicologico dei bambini più vunerabili, pagando gli interventi di una professionista. La psicologa assiste inoltre le mamme e i parenti più fragili.

I cinque fratelli orfani sostenuti da molti anni da donatori italiani, grazie al progetto “Adozione a Distanza”, vivono ora all’esterno di EBS e sono assistiti dalla nostra collaboratrice Dr. Sandra Acajabon. In accordo con Dr.Sandra, stiamo cercando di affiancare loro una ‘mamma’ sostitutiva, che si può occupare a tempo pieno, giorno e notte, dei fratelli, soprattutto delle due ragazze e del fratello più piccolo.


Ringraziamo della Vostra attenzione e Vi auguriamo BUONA PASQUA.




Anche questa volta, i «PACCHI SOLIDALI» offerti a Natale come regalo alternativo sono stati un grande e molto apprezzato aiuto per molte persone. Ringraziamo calorosamente tutti coloro che hanno aderito alla nostra iniziativa.

  

Pacco Calore 2009




A 20 ANNI DALLA CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI DELL’INFANZIA

GLI OBIETTIVI NON SONO ANCORA STATI RAGGIUNTI ...

I diritti fondamentali del bambino – e dell’essere umano in generale – (il diritto alla vita, alla salute, all’alimentazione, all’istruzione, alla casa, alla tutela contro lo sfruttamento e l’abuso, al tempo libero (gioco), all’ascolto – per nominare soltanto alcuni tra i più importanti) sono tutt’oggi calpestati in gran parte del mondo ... e anche non troppo lontano da casa nostra!

Oggi, però, non ci soffermiamo sui dati pubblicati dagli organismi inernazionali, ma cogliamo questa occasione per ringraziare:
vogliamo ringraziare VOI, che con il Vostro sostegno, fedele e generoso, avete contribuiti a migliorare la vita di molti bambini!






Migliaia di bambini sono stati curati gratuitamente e grazie alla nutriente refezione che ricevono ogni giorno e all’acqua corrente per l’igiene personale, sono oggi molto più sani e hanno molto più voglia di studiare.

Ringraziamo sentitamente le associazioni AIS LOMBARDIA, AVIS e ADMO (sez. Spino d’Adda) e ILDEBRANDA, che ci hanno sostenuto durante gli ultimi anni per il raggiungimento di questi importanti obiettivi.

Ringraziamo tutte le persone che da tempo aiutano miratamente i bambini e le loro famiglie grazie al programma “ADOZIONE A DISTANZA”. Il Vostro aiuto è decisivo per la vita del bambino e per il suo sviluppo!

Ringraziamo calorosamente il Dr. Sergio Vaglieri (Studio Verna Società Professionale) che, fin dall’anno della fondazione, assiste gratuitamente l’associazione con la sua grande competenza professionale.

Ringraziamo particolarmente la Farmacia Dr. T. Mortari, Zelo B.P. (LO), e il Dr. Minestra per le generose donazioni di farmaci e materiale medico-sanitario nel corso di tutti gli anni.

Desideriamo esprimere, inoltre, la nostra viva gratitudine ad alcuni donatori che, grazie a varie iniziative, ci hanno regalato, quest’anno, un riconoscimento e un sostegno particolare:

Ringraziamo Cristina Di Martino, artista sarda, e i suoi amici per aver organizzato a Cagliari una vendita benefica di ceramiche artistiche per aiutare lo sviluppo della Scuola Chocantariy.

Ringraziamo i signori Santucci che hanno voluto rinunciare ai regali di nozze in cambio di una donazione alla nostra associazione.

Ringraziamo gli sposi Vigni-Giammari e i signori Pagani-Marra per aver scelto la PERGAMENA SOLIDALE al posto dell’usuale bomboniera.

Ringraziamo sentitamente il Dr. Sanfilippo per aver voluto ricordare la scomparsa prematura della moglie Evelyn con una generosa donazione in aiuto ai nostri progetti.

Ringraziamo il sig. Fontanari per averci donato una grande quantità di bei giocattoli.

Un profondo ringraziamento è indirizzato a una persona molto speciale, che per anni ha vissuto e lavorato in Guatemala, dedicandosi ogni giorno alle popolazioni più bisognose. Ora ha voluto aiutare proprio i progetti di Children’s Charity in favore dell’infanzia di questo paese. Con la sua donazione ha messo le fondamenta per una nuova costruzione: il nuovo edificio scolastico come ampliamento della Scuola Chocantariy. Il suo grande gesto ci ha onorato e commosso.

Un GRAZIE DI TUTTO CUORE a tutti Voi per ogni appoggio ricevuto, per ogni contributo, anche il più modesto.





20 anni fa è caduto il MURO di Berlino. È caduta la “Cortina di Ferro”, come fu chiamata la divisione fra EST e OVEST. Con questo evento ebbe fine la guerra fredda fra le due potenze mondiali di allora: U.S.A. e URSS (Unione Sovietica). Oggi, a Berlino, tutto il Mondo s’incontra per la grande “Festa della Libertà”.

È importante ricordare che la caduta di questo muro è dovuta alla RIVOLUZIONE PACIFICA dei CITTADINI, al di là della cortina, che non erano più disposti di rinunciare alla propria libertà: e fu il singolo cittadino a prendere il coraggio tra le mani per dire “NO” al regime che puniva anche con la morte ogni tentativo per raggiungere la libertà.

In questo contesto vorremmo riportare alcune considerazioni di GEORGE STEINER, lette sul quotidiano “La Repubblica” il 5 novembre scorso (pag.43):
Steiner ritiene che oggi «abbiamo perso l’arte di dire “NO” . No alla brutalità della politica, no alla follia delle ingiustizie economiche che ci circondano, no all’invasione della burocrazia della nostra vita quotidiana. No all’idea che si possano accettare come normali le guerre, la fame, la schiavitù infantile. ...»

Ritorniamo a Berlino. Per la festa di stasera è stato eretto un altro muro, fatto di mille pedine da domino alte più di due metri e mezzo e dipinte da MIGLIAIA DI GIOVANI di tutto il mondo. È stata per loro un’occasione di riflettere sui fatti storici avvenuti (molti di loro non erano ancora nati alla caduta del muro) e di trarre le conclusioni. Conclusioni poi iscritte sulle pedine del gigantesco muro di domino. Come queste:

“Freiheit für alle – Tränen der Freude” – LIBERTA’ PER TUTTI – LACRIME DI GIOIA, scritta da giovani alunni berlinesi; oppure la protesta contro i muri invisibili della nostra Europa:
“Sono già più di 14.000 i morti alle frontiere dell’Europa, dal 1988 ad oggi ...”

Il vincitore del concorso internazionale per i pannelli domino è stato proclamato un russo, Timur Akhmetov, di 19 anni, con il manifesto:

 

(ANCHE TU PUOI!)

Recita il suo testo (in inglese): "The Berlin Wall is a symbol of the divided nation. It's a kind of barrier that can be destroyed if each of us summons his strength and just oversteps it."

Traduzione: Il Muro di Berlino è il simbolo di una nazione divisa. È quel tipo di barriera che può essere distrutta da ognuno di noi se raccogliamo le nostre forze e semplicemente ci passiamo sopra!

Stasera, il simbolico muro di blocchi allineati sarà abbattuto, ogni pezzo farà cadere il successivo: una storia con effetto domino. Un muro cade ... per dare vista libera a tutti i muri ancora da abbattere!

Per maggiori informazioni sul “Effetto Domino”: http://www.rainews24.rai.it/it/video.php?id=17160



Ninos? Bambini del Guatemala. Mostra fotografica di Mario Linares

CREMA, città storica della Lombardia (a poca distanza da Milano), merita sempre una visita.
In questi giorni, però, c’è una ragione in più per venire a Crema: si è aperta la mostra fotografica “NIÑOS ?” (bambini?) di MARIO LINARES, affermato fotografo guatemalteco.

Linares racconta con le sue bellissime fotografie la vita di tutti i giorni (nel bene e nel male) dei bambini del Guatemala ... e noi ci abbiamo visto molte immagini, che potrebbero essere state ritratte anche nei nostri progetti.


Sarebbe pertanto un’ottima occasione per incontrarci con VOI, i sostenitori dei nostri progetti in Guatemala: potremmo visitare insieme la mostra e soffermarci a conversare un po’ ... in compagnia di un bicchiere di vino ed uno spuntino.

Aspettiamo al più presto le Vostre adesioni, perché la mostra rimane aperta soltanto fino a giovedì, 5 novembre.
Gli orari sono i seguenti:
da lunedì a venerdì: 10.00 – 13.30 e 15.30 – 20.00
sabato e domenica orario continuato dalle 10.30 alle 22.00

Vi preghiamo di segnalarci il giorno a Voi più congeniale e noi organizzeremo l’incontro per la data da Voi più richiesta.



Nell’articolo allegato a questo messaggio, il giornalista statunitense Samuel Loewenberg fa una breve ma accurata analisi sulla situazione in cui si trova questo paese.
Potete leggere l’articolo in lingua originale sul sito del giornalista: www.samloewenberg.com. Lì trovate anche un breve documentario, che vi consigliamo di guardare. Si può scaricare il video anche a questo indirizzo:
http://vimeo.com/5687989
Nel filmato riscontrerete paesaggi e costumi (p.es. i diversi modi di vestire della gente del nord-ovest e dell’est) che vi sono già familiari dalle foto o video inviati con le nostre newsletters precedenti. Le popolazioni dell’est sono state, in questi ultimi anni, più volte le destinatarie dei nostri aiuti straordinari: ricordate soltanto la nostra raccolta speciale di Natale con il “PaccoCibo”!
Children’s Charity monitora regolarmente lo stato di salute e di nutrizione dei bambini all’interno dei nostri progetti.

 
 
Nel caso ci fosse bisogno, interveniamo subito.
   

In questo caso, per esempio, la mamma aveva seri problemi di allattamento, pertanto avrebbe dovuto somministrare il latte in polvere alla sua piccola creatura. Non avendo però i soldi per comprarlo, dava al suo bimbo soltanto acqua zuccherata! Tramite la nostra associazione riceve ora gratuitamente tutto il latte di cui il bambino ha bisogno.





BUONE NOTIZIE DAL GUATEMALA E DALLA MISSIONE PER GAZA

Ci scusiamo per il ritardo sugli aggiornamenti. Come sapete, svolgiamo questo lavoro come volontariato. Ogni volontario offre gratuitamente il suo lavoro e il tempo libero a sua disposizione. Può succedere qualche volta che per impegni urgenti di lavoro o di famiglia non rimanga abbastanza tempo da dedicare alla comunicazione pubblica. Cìò è successo ora e vi chiediamo la vostra gentile comprensione.

Non si è arrestato invece il nostro lavoro a favore dei bambini. I progetti in Guatemala procedono per il meglio, superando le nostre aspettative. Parleremo più avanti dei progetti. Prima è doveroso rendere conto sul

BUON ESITO DELLA MISSIONE PER GAZA:
TUTTI I GENERI ALIMENTARI, LE MEDICINE E GLI ARTICOLI SANITARI SONO ARRIVATI A DESTINAZIONE !!!

Il nostro pieno riconoscimento va a MUSIC FOR PEACE, l’associazione di Genova, con cui abbiamo collaborato a questo scopo. Il presidente e altri tre volontari dell’associazione sono riusciti a compiere ciò che stava per diventare una missione impossibile: portare gli aiuti all’interno della Striscia di Gaza e distribuirli direttamente a chi ne aveva più bisogno!

Ci sono voluti 50 giorni di attesa lungo i confini, oltre che una pazienza quasi sovraumana, ma ce l’hanno fatta! GRAZIE infinite per il Vostro comportamento “eroico” per non deludere le aspettative dei donatori. Grazie Stefano! Grazie Samuele! Grazie Giuseppe! Grazie Mario!

Riportiamo qui un commento di Stefano Rebora, presidente di MUSIC FOR PEACE: “Ogni nostro intelocutore istituzionale ci rivolgeva sempre la stessa richiesta: "Perchè non donate il carico alla Mezzaluna Rossa Egiziana?" Stefano Rebora rispondeva "Questo sarebbe non solo contrario alla filosofia della nostra Associazione, basata sulla raccolta e sulla consegna DIRETTA degli aiuti, ma anche al più elementare buon senso, dopo che abbiamo potuto constatare e documentare come migliaia di tonnellate di aiuti umanitari giunti da tutto il mondo marciscano qui ad El Arish (40 km dal valico di Rafah, n.d.r.) ammucchiati all'aperto sotto pioggia e sole, da settimane se non da mesi."

Chi non l’avesse già fatto, può ancora documentarsi sulla Missione Gaza visitando il sito www.creatividellanottemusicforpeace.org.

Il 5 GIUGNO prossimo sarà invece presentato a Genova un film documentario sulla Missione Gaza. La proiezione avrà luogo alle ore 21.00 nell’ambito della serata inaugurale di ZENA ZUENA FIERA FESTIVAL (dal 5 al 21 giugno 2009 – Palasport, presso Fiera di Genova).

Invitiamo tutti alla partecipazione! Il biglietto d’ingresso non si paga in denaro, ma bisogno portare qualche genere alimentare di prima necessità. I prodotti alimentari serviranno per una prossima missione in Africa.

Ritorniamo ai nostri progetti in Guatemala:
la Scuola Chocantariy si è dimostrato d’essere un vero progetto di sviluppo. Non solo è valido sotto l’aspetto educativo e di alfabetizzazione, ma è diventato un centro di aggregazione e di riferimento per la vita socio-culturale comunitaria. Là ci si incontra, là si discute, là si organizzano manifestazioni pubbliche ed eventi culturali.

Non solo: l’infrastruttura, che abbiamo portato in questo luogo così isolato, ha stimolato la popolazione a migliorare le proprie condizioni abitative e di vita. Un esempio: le prime biolatrine le abbiamo costruite noi per la scuola, quando c’erano ancora le aule di lamiera. Adesso abbiamo potuto osservare che la maggior parte delle case possiede una biolatrina e le stesse abitazioni stanno migliorando grazie agli stimoli ricevuti. E ci sono sempre più case nuove: molte famiglie si sono trasferite negli ultimi tempi a Chocantariy!!

Con la costruzione della scuola e con le attività che svolge, abbiamo dato lavoro e guadagno a molte persone. Ciò significa che il tenore di vita di molte famiglie è migliorato. Altre famiglie meno fortunate, le cerchiamo di aiutare tramite il sostegno a distanza. Il risultato è che i bambini sono più sani, perché meglio nutriti, più vestiti (bambini scalzi non si vedono quasi più in giro!) e più curati sotto il punto di vista medico-sanitario (un’altra attività fondamentale avviata dalla nostra associazione con l’inserimento dell’ambulatorio medico!).

Abbiamo agito, inoltre, come calamita verso altre organizzazioni che, dopo la costruzione della struttura scolastica, hanno “osato” di avvicinarsi a questo posto remoto. Sta infatti migliorando il rifornimento di acqua corrente, o perlomeno di acqua piovana pulita, alle case – un’altro aspetto importante per la salute!

Per quanto riguarda la scuola con la sua offerta d’istruzione bilingue, abbiamo constatato che la risposta delle famiglie continua ad essere entusiasmante: abbiamo dovuto limitare a 50 le nuove iscrizioni al livello di “pre-primaria” per ragioni di spazio (vedi nota più avanti). Nelle Prime (sono 3 classi) ci sono 100 alunni, nelle 2° ci sono 86 e così via, fino alle 5°e alle 6°, che insieme presentano 103 alunne e alunni – un record assoluto per una scuola rurale in quelle zone!! (Per chi ci segue, si ricorderà che all’inizio erano soltanto due gli alunni a terminare il ciclo di scuola primaria – e alla fine di quest’anno saranno una cinquantina!)

È per questa risposta positiva che vorremmo ampliare la scuola con altre tre aule, costruendo un edificio distaccato, a distanza di circa 300 m dalla scuola attuale. Abbiamo tuttora a disposizione il terreno donato da un padre di famiglia. È un terreno piccolo e un po’ infelice per la pendenza che presenta. Abbiamo effettuato, con l’ausilio di un impresa di costruzione del luogo, il progetto di fattibilità tecnico-economica: possiamo costruire quattro aule e un indomani anche rialzare di un piano.

Il preventivo per la costruzione delle 4 aule è di circa 48.000 Euro. Stiamo ora lavorando per vedere di riuscire a ridurre alcuni costi. I padri di famiglia sono pronti ad aiutare anche questa volta prestando, dove occorre, la propria mano d’opera.

Noi non possiamo che sperare nella generosità dei nostri sostenitori per realizzare quest’ultima parte del Progetto Chocantariy!

Per non abusare della vostra attenzione, suddividiamo il rapporto sui progetti in Guatemala in due puntate. La prossima sarà dedicata all’ambulatorio medico in Santiago Zamora e al centro diurno “El Buen Samaritano”.

Vi salutiamo con alcune immagini del Concorso di Teatro del Circolo Didattico Los Cipreses/Momostenango, avvenuto il 22 aprile scorso, che ha avuto come sede proprio la nostra scuola:

 
 

P.S. Vi ricordiamo anche i due filmati CHOCANTARIY 2009 bis – ESCUELA CHOCANTARIY
e CHOCANTARIY 2009 – LANDSCAPE, visibili sul sito www.youtube.com




AUGURI DI PASQUA DALLA SCUOLA CHOCANTARIY

LEGGI LA CIRCOLARE 


ALCUNE NOTIZIE DALLA SCUOLA CHOCANTARIY

L’anno scolastico 2009 è iniziato in Guatemala soltanto il 26 gennaio. Così è stato anche per la nostra scuola a Chocantariy.



Nell’anno passato, 29 ragazze e ragazzi sono riusciti a portare a termine gli studi di scuola primaria.
Un grande successo, se si considera che la maggioranza degli alunni di origine indigena abbandona la scuola pubblica dopo il secondo,
massimo il terzo anno! I nostri giovani mostrano orgogliosi i propri diplomi:

 

Del resto, perché non andare a scuola? Ci sono anche tanti momenti di svago e la possibilità di mettere in bella mostra
tutto ciò che si è imparato durante le lezioni di musica, facendo uso degli strumenti musicali forniti dalla nostra associazione:

 

La Scuola di Casirate d’Adda (Bergamo) ha donato questo strumento molto bello in memoria di CHRISTIAN DE ODORICO.
Il ragazzo è morto lo scorso anno, insieme alla sua mamma, in un incidente stradale. Aveva soltanto 12 anni.
Avevamo conosciuto Christian fin dal suo primo anno di scuola, presentando a lui e ai compagni di classe il laboratorio musicale del M° Luis Agudo. Christian amava la musica ed era bravissimo a suonare gli strumenti. Era un alunno molto amato da tutti.

 

La prossima newsletter sarà spedita in occasione degli auguri di Pasqua, riportando le novità raccolte da alcuni membri
del direttivo in visita ai progetti in Guatemala.

Per quanto riguarda la missione di Gaza, alleghiamo qui una pagina in formato pdf, invitandovi di seguire la missione sul
sito di “MUSIC FOR PEACE”.



8 MARZO 2009

LEGGI LA CIRCOLARE  

e guarda l’omaggio alle donne in Guatemala su YOUTUBE:
http://www.youtube.com/watch?v=oLnKGJFtwYo


PACCO SOLIDALE 2008/2009

LEGGI IL RESOCONTO


RACCOLTA STRAORDINARIA
A FAVORE DEI BAMBINI E DELLE FAMIGLIE PIU’ COLPITE DI GAZA

In questi giorni di notizie poco rassicuranti vogliamo, per almeno un attimo, rasserenarvi inviandovi oggi soltanto delle buone notizie – almeno per quanto riguarda la nostra associazione:

i contributi inerenti al 5 per MILLE (con riferimento alle dichiarazioni fiscali dell’anno 2006) sono finalmente arrivati! Abbiamo ricevuto la somma totale di 6.337,36 euro. Ringraziamo di cuore tutti coloro che hanno voluto destinare la quota del 5x1000 a Children’s Charity. Sarà nostra cura di tenervi informati sull’utilizzo di questi fondi


L’associazione A.I.S. LOMBARDIA (www.aislombardia.it), che da anni sostiene il nostro progetto “Scuola Chocantariy”, ha voluto destinare a noi il ricavato di un’asta benefica, organizzata dalla stessa associazione alcuni mesi fa. A.I.S. ha voluto, inoltre, rendere pubblico il sostegno a Children’s Charity, invitando la presidente alCircolo della Stampa di Milano.

 

La cerimonia della consegna di un grande assegno simbolico è avvenuta nell’ambito della presentazione della guida “Viniplus 2009”. Al momento della consegna vennero proiettati il nostro logo e le immaggini più significative della Scuola Chocantariy su di un grande schermo in sala.

Esprimiamo la nostra più viva gratitudine ad A.I.S. LOMBARDIA ed in particolare al presidente Luca Bandirali per l’importante appoggio ricevuto durante questi anni.

A.I.S. LOMBARDIA ha fornito un sostegno umanitario importante e sincero. Con la selezione del nostro progetto che viene svolto in un paese, dove non esiste la coltura di vitigni e una cultura alimentare, A.I.S. ha voluto dare il proprio aiuto umanitario in forma incondizionata e independente dalla propria missione!
Grazie. Ve ne siamo profondamente riconoscenti.

  Il Miele è un prodotto molto salutare, dolce e buono. È ancora più buono, quando la produzione è biologica. Noi abbiamo assaggiato un miele di particolare bontà:
è “il miele di elia” di Dr. Mauro Veca (www.ilmieledielia.com).
Apprezziamo la qualità di questo prodotto già da diversi anni, pertanto esprimiamo un giudizio sincero e non condizionato dal fatto che il produttore è diventato sostenitore di Children’s Charity a partire dal mese di settembre. Per ogni vaso di miele venduto viene devoluto una bella percentuale del ricavato alla nostra associazione.

Ma Mauro e Anna, entusiasti del lavoro che stiamo svolgendo in Guatemala, hanno voluto fare ancora di più per aiutare i nostri progetti:
per il battesimo della loro figlia Sole hanno chiesto come regalo agli invitati di devolvere un contributo alla nostra associazione, consegnando a parenti ed amici il nostro dépliant e questo bel biglietto:

Ringraziamo profondamente Anna e Mauro per il loro impegno e per il prezioso sostegno.



In questo contesto vogliamo segnalare che due dei nostri giovani volontari, che hanno lavorato nei nostri progetti direttamente in Guatemala, sono diventati (rispettivamente) papà e mamà. Esprimiamo qui pubblicamente i nostri auguri più sentiti a Luca di Corsico (MI) – il nostro indimenticabile primo volontario in Guatemala (nell’anno 1999) - e a Francesca di Fiumicello (UD).


Domenica, 7 dicembre, saremo con il nostro banchetto in Piemonte, non lontano da Asti. L’Amministrazione Comunale di Cocconato ci ha invitato di partecipare al “Mercatino di Natale” della solidarietà. Alleghiamo la pagina interna del volantino distribuito dal Comune. Invitiamo tutti coloro che abitano ad Asti o Casale Monferrato e nei dintorni a venirci a trovare.



Ultimo, ma non per importanza, desideriamo ricordare un gruppo di donatori un po’ speciali:
sono i 30 Custodi del Museo Archeologico Nazionale di Aquileia. Insieme hanno sposato la nostra causa e insieme raccolgono ogni anno i fondi per aiutare i bambini particolarmente bisognosi a Chocantariy tramite l’adozione a distanza. Ringraziamo loro di tutto cuore per l’appoggio e ricordiamo con grande piacere l’accoglienza riservataci in occasione di una recente visita al museo. Un particolare ringraziamento va alla signora Gabriella per il suo impegno nella causa.
A chi non ha mai visitato Aquileia e i suoi stupendi musei consigliamo di farlo al più presto, magari a partire della prossima primavera!
Per informazioni visitate il sito web www.aquileia.net.

P.S. Alleghiamo la pagina del Pacco Solidale, informazione chiesta più volte dai nostri donatori.










 

[Home] [Chi siamo] [Logo] [I nostri progetti] [Informazioni] [Come aiutare?] [News] [Cartoline augurali] [Links] [Sitemap]