5 x MILLE COD. FISCALE 97248200152

Per maggiori informazioni leggi qui


In questi giorni di notizie poco rassicuranti vogliamo, per almeno un attimo, rasserenarvi inviandovi oggi soltanto delle buone notizie – almeno per quanto riguarda la nostra associazione:

i contributi inerenti al 5 per MILLE (con riferimento alle dichiarazioni fiscali dell’anno 2006) sono finalmente arrivati! Abbiamo ricevuto la somma totale di 6.337,36 euro. Ringraziamo di cuore tutti coloro che hanno voluto destinare la quota del 5x1000 a Children’s Charity. Sarà nostra cura di tenervi informati sull’utilizzo di questi fondi

L’associazione A.I.S. LOMBARDIA (www.aislombardia.it), che da anni sostiene il nostro progetto “Scuola Chocantariy”, ha voluto destinare a noi il ricavato di un’asta benefica, organizzata dalla stessa associazione alcuni mesi fa. A.I.S. ha voluto, inoltre, rendere pubblico il sostegno a Children’s Charity, invitando la presidente al

Circolo della Stampa di Milano.

La cerimonia della consegna di un grande assegno simbolico è avvenuta nell’ambito della presentazione della guida “Viniplus 2009”. Al momento della consegna vennero proiettati il nostro logo e le immaggini più significative della Scuola Chocantariy su di un grande schermo in sala.

Esprimiamo la nostra più viva gratitudine ad A.I.S. LOMBARDIA ed in particolare al presidente Luca Bandirali per l’importante appoggio ricevuto durante questi anni.

A.I.S. LOMBARDIA ha fornito un sostegno umanitario importante e sincero. Con la selezione del nostro progetto che viene svolto in un paese, dove non esiste la coltura di vitigni e una cultura alimentare, A.I.S. ha voluto dare il proprio aiuto umanitario in forma incondizionata e independente dalla propria missione!
Grazie. Ve ne siamo profondamente riconoscenti.

Il Miele è un prodotto molto salutare, dolce e buono. È ancora più buono, quando la produzione è biologica. Noi abbiamo assaggiato un miele di particolare bontà:
è “il miele di elia” di Dr. Mauro Veca (www.ilmieledielia.com).

Apprezziamo la qualità di questo prodotto già da diversi anni, pertanto esprimiamo un giudizio sincero e non condizionato dal fatto che il produttore è diventato sostenitore di Children’s Charity a partire dal mese di settembre. Per ogni vaso di miele venduto viene devoluto una bella percentuale del ricavato alla nostra associazione.
Ma Mauro e Anna, entusiasti del lavoro che stiamo svolgendo in Guatemala, hanno voluto fare ancora di più per aiutare i nostri progetti:
per il battesimo della loro figlia Sole hanno chiesto come regalo agli invitati di devolvere un contributo alla nostra associazione, consegnando a parenti ed amici il nostro dépliant e questo bel biglietto:

Ringraziamo profondamente Anna e Mauro per il loro impegno e per il prezioso sostegno.

In questo contesto vogliamo segnalare che due dei nostri giovani volontari, che hanno lavorato nei nostri progetti direttamente in Guatemala, sono diventati (rispettivamente) papà e mamà. Esprimiamo qui pubblicamente i nostri auguri più sentiti a Luca di Corsico (MI) – il nostro indimenticabile primo volontario in Guatemala (nell’anno 1999) - e a Francesca di Fiumicello (UD).

Domenica, 7 dicembre, saremo con il nostro banchetto in Piemonte, non lontano da Asti. L’Amministrazione Comunale di Cocconato ci ha invitato di partecipare al “Mercatino di Natale” della solidarietà. Alleghiamo la pagina interna del volantino distribuito dal Comune. Invitiamo tutti coloro che abitano ad Asti o Casale Monferrato e nei dintorni a venirci a trovare.

Ultimo, ma non per importanza, desideriamo ricordare un gruppo di donatori un po’ speciali:
sono i 30 Custodi del Museo Archeologico Nazionale di Aquileia. Insieme hanno sposato la nostra causa e insieme raccolgono ogni anno i fondi per aiutare i bambini particolarmente bisognosi a Chocantariy tramite l’adozione a distanza. Ringraziamo loro di tutto cuore per l’appoggio e ricordiamo con grande piacere l’accoglienza riservataci in occasione di una recente visita al museo. Un particolare ringraziamento va alla signora Gabriella per il suo impegno nella causa.
A chi non ha mai visitato Aquileia e i suoi stupendi musei consigliamo di farlo al più presto, magari a partire della prossima primavera!
Per informazioni visitate il sito web www.aquileia.net .

P.S. Alleghiamo la pagina del Pacco Solidale, informazione chiesta più volte dai nostri donatori.


Grazie al Vostro supporto, care donatrici e cari donatori, siamo stati in grado di fornire ai 450 alunni della Scuola Chocantariy tutti i libri e i materiali necessari per garantire il buon svolgimento delle lezioni.





  Daniel Xiloj
Fondatore della Scuola Chocantariy

Daniel Xiloj è deceduto martedì, 12 febbraio, all'età di 58 anni.
Ha lasciato questa terra così come ha vissuto: in punta di piedi, all'improvviso, senza voler disturbare nessuno.

È una grave perdita per la comunità di Chocantariy e per noi che l'abbiamo conosciuto, stimato e voluto bene. Era infatti una persona molto amabile: dolce, onesto e con il cuore in mano.

Daniel, Don Daniel, come fu rispettosamente chiamato da tutti secondo la loro usanza, ha voluto cambiare la vita ai tanti bambini della sua comunità. Lui, che non ha mai potuto andare a scuola, ha voluto sradicare l'analfabetismo dalla sua terra. Ha voluto che il diritto allo studio fosse anche un diritto per la sua gente. E ci è riuscito. Ha convinto della sua idea i padri di famiglia di Chocantariy, ha fondato la scuola e ha aiutato a costruire prima le aule di lamiera e dopo la grande "Escuela Chocantariy".

Il successo gli ha dato ragione. Ha avuto giusto il tempo per vedere che ogni posto nelle quindici aule è andato esaurito; che 450 bambini e ragazzi corrono ogni mattina felici verso la scuola, la loro e la sua "escuelita", come la chiamava affettuosamente. Ha programmato ancora insieme a noi la costruzione di altre tre o quattro aule e ha localizzato e misurato il terreno. Poi è morto. Non aveva più forze, ma era felice.

Grazie, Don Daniel.¡Gracias!

Questo è l'inizio della storia della Scuola Chocantariy, così come fu protocollato dal Comitato dei Genitori:

In allegato trovate alcune foto (per la maggior parte inedite) che raccontano la storia di Don Daniel connessa alla Scuola Chocantariy. Questa storia è diventata per buona parte anche la storia di Children's Charity.

Daniel Xiloj e la storia della Scuola Chocantariy (Word.doc 824 KB)
Daniel Xiloj e la storia della Scuola Chocantariy
(PDF 3,7 MB)





Buon Giorno e Buon Anno 2008!

Torniamo oggi con le informazioni dai nostri progetti:
la prima novità, che avete sotto gli occhi, è il nuovo "look" della Scuola CHOCANTARIY. I genitori, insieme agli insegnanti, hanno voluto fare a Voi e a noi questa gradita sorpresa, pitturando tutti gli edifici durante le vacanze natalizie! Abbiamo fatto un piccolo fotomontaggio per illustrarvi meglio come il complesso scolastico è composto e dislocato: è molto difficile da fotografare, essendo situato quasi all'interno di una collina boschiva. Questa scuola è opera Vostra, cari donatori!

Vi trasmettiamo qui il bel messaggio che ci è stato inviato dai padri di famiglia di Chocantariy alla vigilia di Natale, chiamata "Nochebuena" in Spagnolo:

RECIBAN UN CORDIAL SALUDO. ESPERAMOS QUE LA ESTAN PASANDO BIEN UNA NOCHE DE PAZ Y AMOR, UNA ESTRECHA DE ABRAZO PARA TODOS USTEDES.
LES DESEAMOS UNA FELIZ NAVIDAD Y PROSPERO AÑO 2,008. TANTO EL SENTIMIENTO QUE USTEDES SIENTEN POR NOSOTROS Y LA COMUNIDAD, TAMBIEN NOSOTROS SENTIMOS ESE SENTIMIENTO PORQUE USTEDES ESTAN REALIZANDO LOS SUEÑOS PARA NOSOTROS DE LA COMUNIDAD. SON SACRIFICIOS QUE NO SE PUEDE OLVIDAR EN CADA CORAZON Y EN NUESTRA MENTE ESTA ESCRITO.

(Vi inviamo un cordiale saluto. Nella speranza che stiate passando una vigilia di pace e di amore, ci stringiamo a Voi in un abbraccio . Vi auguriamo Felice Natale e un prospero anno 2008.
Quello che sentite Voi per noi e per la nostra comunità è lo stesso sentimento che noi abbiamo per Voi perché Voi state realizzando i nostri sogni. Sono sacrifici che i nostri cuori non possono dimenticare e che stanno impressi nella nostra mente.)

La seconda novità è il numero degli alunni: sono 450 gli studenti iscritti alla scuola - sono 50 in più dell'anno passato! Di conseguenza, il Ministero di Educazione guatemalteco ha concesso due insegnanti in più, adesso sono 15 maestri per 15 sezioni. Nella foto (in alto a destra) sono ritratti quasi al completo, insieme al direttore (a sinistra), insegnante a tempo pieno anche lui.
Il continuativo aumento degli allievi durante questi anni è una chiara dimostrazione del buon funzionamento e della buona fama di cui gode la nostra scuola. Un dato particolarmente confortante sono le iscrizioni alle sezioni superiori: abbiamo, quest'anno, 70 alunni nelle Quinte e ben 32 nella Sesta! Tre anni fa erano soltanto due. Siamo consapevoli che questo è un record per una scuola Primaria in zona rurale. La percentuale di abbandono scolastico è molto alta in tutto il paese e la maggior parte dei ragazzi smette di studiare al più tardi dopo la classe.
Da un lato siamo fieri e contenti di tanto successo, non possiamo però nascondervi che siamo, allo stesso tempo, preoccupati. Vorremmo dare da mangiare a tutti e fornire tutti con i il materiale scolastico e i libri necessari per garantire il buon funzionamento delle lezioni. E si pone un'ulteriore grosso problema: la capienza dei locali finora costruiti è esaurita. Pertanto si rende necessario costruire un nuovo edificio. È però molto difficile trovare un terreno adatto ... e i finanziamenti necessari! Sarà nostro prossimo impegno studiare le possibili soluzioni.

Dal centro diurno "El Buen Samaritano" a Jocotenango ci sono giunte notizie purtroppo poco edificanti:
dodici minorenni, già orfani di padre o di madre, hanno perso l'altro genitore per cause estremamente tragiche. Cinque fratelli hanno lasciato il centro, dovendosi trasferire presso parenti che vivono in una località al sud del paese. Gli altri sette bambini sono tuttora accolti da EBS e ricevono ogni assistenza possibile grazie anche all'aiuto generoso dei loro padrini. Fra questi ultimi, ci sono cinque fratelli che hanno i loro benefattori in Italia. I loro padrini li seguono attentamente e con molto affetto, già fin dalla morte della loro mamma, tramite la nostra associazione e il progetto "Adozione a Distanza". I ragazzi sono consapevoli dell'aiuto che ricevono, sentono che ci sono persone che partecipano e stanno loro vicini e questo è un grande sollievo per loro, specialmente in un momento così drammatico della loro giovane vita.

La situazione in Guatemala continua a non essere buona a causa della mancanza di lavoro e del continuativo aumento dei prezzi, soprattutto dei generi alimentari e in particolare del mais, che è l'alimento base dei poveri (le tortillas). L'aumento del prezzo del mais è dovuto alla recente politica di alcuni stati, che credono di potersi svincolare dal predominio del petrolio, utilizzando in prima linea questa pianta per la fabbricazione di etanolo, per poi usarlo come carburante nelle automobili ...

La settimana passata Álvaro Colom, il nuovo Presidente del Governo Guatemalteco, è stato insediato con tante festose cerimonie in tutto il paese e con la presenza delle autorità accorse per l'evento da tutte le parti del mondo. Il Guatemala funge tuttora da "Corridoio strategico" ... nel bene e nel male.

In occasione del suo insediamento, Álvaro Colom ha dichiarato che con lui inizia "l'era dei diritti per i poveri e diseredati" del Guatemala. Noi non possiamo che sperare che sia così ...
ma intanto continuiamo il lavoro, nel nostro piccolo, ringraziando di cuore tutti Voi che ci date il Vostro grande appoggio.






Calendario 2008
Cronograma educativo

• Del 2 al 11 de enereo, inscripciones en todos los niveles educativos.
14 de enero, inicio de clases.
23 al 27 de junio, receso de medio año.
26 de septiembre, evaluación en primero primaria.
21 a 24 de octubre, evaluaciones finales, niveles primario y medio.
21 a 24 de octubre, cierre de actividades de preprimaria.
31 de octubre, cierre de ciclo escolar de todos los niveles.



Buon Giorno e Buon Anno 2008!

Torniamo oggi con le informazioni dai nostri progetti:
la prima novità, che avete sotto gli occhi, è il nuovo "look" della Scuola CHOCANTARIY. I genitori, insieme agli insegnanti, hanno voluto fare a Voi e a noi questa gradita sorpresa, pitturando tutti gli edifici durante le vacanze natalizie! Abbiamo fatto un piccolo fotomontaggio per illustrarvi meglio come il complesso scolastico è composto e dislocato: è molto difficile da fotografare, essendo situato quasi all'interno di una collina boschiva. Questa scuola è opera Vostra, cari donatori!

Vi trasmettiamo qui il bel messaggio che ci è stato inviato dai padri di famiglia di Chocantariy alla vigilia di Natale, chiamata "Nochebuena" in Spagnolo:

RECIBAN UN CORDIAL SALUDO. ESPERAMOS QUE LA ESTAN PASANDO BIEN UNA NOCHE DE PAZ Y AMOR, UNA ESTRECHA DE ABRAZO PARA TODOS USTEDES.
LES DESEAMOS UNA FELIZ NAVIDAD Y PROSPERO AÑO 2,008. TANTO EL SENTIMIENTO QUE USTEDES SIENTEN POR NOSOTROS Y LA COMUNIDAD, TAMBIEN NOSOTROS SENTIMOS ESE SENTIMIENTO PORQUE USTEDES ESTAN REALIZANDO LOS SUEÑOS PARA NOSOTROS DE LA COMUNIDAD. SON SACRIFICIOS QUE NO SE PUEDE OLVIDAR EN CADA CORAZON Y EN NUESTRA MENTE ESTA ESCRITO.

(Vi inviamo un cordiale saluto. Nella speranza che stiate passando una vigilia di pace e di amore, ci stringiamo a Voi in un abbraccio . Vi auguriamo Felice Natale e un prospero anno 2008.
Quello che sentite Voi per noi e per la nostra comunità è lo stesso sentimento che noi abbiamo per Voi perché Voi state realizzando i nostri sogni. Sono sacrifici che i nostri cuori non possono dimenticare e che stanno impressi nella nostra mente.)

La seconda novità è il numero degli alunni: sono 450 gli studenti iscritti alla scuola - sono 50 in più dell'anno passato! Di conseguenza, il Ministero di Educazione guatemalteco ha concesso due insegnanti in più, adesso sono 15 maestri per 15 sezioni. Nella foto (in alto a destra) sono ritratti quasi al completo, insieme al direttore (a sinistra), insegnante a tempo pieno anche lui.
Il continuativo aumento degli allievi durante questi anni è una chiara dimostrazione del buon funzionamento e della buona fama di cui gode la nostra scuola. Un dato particolarmente confortante sono le iscrizioni alle sezioni superiori: abbiamo, quest'anno, 70 alunni nelle Quinte e ben 32 nella Sesta! Tre anni fa erano soltanto due. Siamo consapevoli che questo è un record per una scuola Primaria in zona rurale. La percentuale di abbandono scolastico è molto alta in tutto il paese e la maggior parte dei ragazzi smette di studiare al più tardi dopo la classe.
Da un lato siamo fieri e contenti di tanto successo, non possiamo però nascondervi che siamo, allo stesso tempo, preoccupati. Vorremmo dare da mangiare a tutti e fornire tutti con i il materiale scolastico e i libri necessari per garantire il buon funzionamento delle lezioni. E si pone un'ulteriore grosso problema: la capienza dei locali finora costruiti è esaurita. Pertanto si rende necessario costruire un nuovo edificio. È però molto difficile trovare un terreno adatto ... e i finanziamenti necessari! Sarà nostro prossimo impegno studiare le possibili soluzioni.

Dal centro diurno "El Buen Samaritano" a Jocotenango ci sono giunte notizie purtroppo poco edificanti:
dodici minorenni, già orfani di padre o di madre, hanno perso l'altro genitore per cause estremamente tragiche. Cinque fratelli hanno lasciato il centro, dovendosi trasferire presso parenti che vivono in una località al sud del paese. Gli altri sette bambini sono tuttora accolti da EBS e ricevono ogni assistenza possibile grazie anche all'aiuto generoso dei loro padrini. Fra questi ultimi, ci sono cinque fratelli che hanno i loro benefattori in Italia. I loro padrini li seguono attentamente e con molto affetto, già fin dalla morte della loro mamma, tramite la nostra associazione e il progetto "Adozione a Distanza". I ragazzi sono consapevoli dell'aiuto che ricevono, sentono che ci sono persone che partecipano e stanno loro vicini e questo è un grande sollievo per loro, specialmente in un momento così drammatico della loro giovane vita.

La situazione in Guatemala continua a non essere buona a causa della mancanza di lavoro e del continuativo aumento dei prezzi, soprattutto dei generi alimentari e in particolare del mais, che è l'alimento base dei poveri (le tortillas). L'aumento del prezzo del mais è dovuto alla recente politica di alcuni stati, che credono di potersi svincolare dal predominio del petrolio, utilizzando in prima linea questa pianta per la fabbricazione di etanolo, per poi usarlo come carburante nelle automobili ...

La settimana passata Álvaro Colom, il nuovo Presidente del Governo Guatemalteco, è stato insediato con tante festose cerimonie in tutto il paese e con la presenza delle autorità accorse per l'evento da tutte le parti del mondo. Il Guatemala funge tuttora da "Corridoio strategico" ... nel bene e nel male.

In occasione del suo insediamento, Álvaro Colom ha dichiarato che con lui inizia "l'era dei diritti per i poveri e diseredati" del Guatemala. Noi non possiamo che sperare che sia così ...
ma intanto continuiamo il lavoro, nel nostro piccolo, ringraziando di cuore tutti Voi che ci date il Vostro grande appoggio.





Buongiorno e ben ritrovati con il nostro bollettino, che questa volta è particolarmente ricco di notizie e foto!
Iniziamo con l'evento più atteso da tutti i 400 alunni della scuola: l'annuale gita scolastica in occasione della festa nazionale guatemalteca (il 15 settembre, giorno della Indipendenza).
Gli altri anni si usciva per visitare luoghi di interesse culturale che si trovano nelle vicinanze. Questa volta si è organizzato invece una gita che ha portato gli scolari oltre i confini regionali ed etnici (nel Totonicapán domina la etnia Quiché), per metterli a contatto con la cultura della etnia Kaqchikel, nel dipartimento di CHIMALTENANGO (altipiani centrali). Qui si trova il sito archeologico maya Iximché. A pochi chilometri di distanza è situata la città Tecpán, fondata nel 1524 dal conquistador Pedro de Alvarado come prima capitale del Regno Guatemala.



È arrivato l'arredamento della mensa scolastica!

Abbiamo affidato la fabbricazione dei mobili in legno alla falegnameria del Centro “Bartolo Perlo” di San Juan Chamelco (Cobán) – come precedentemente anche le porte e finestre della scuola – per appoggiare lo sviluppo di questa importante istituzione per la formazione tecnico-professionale dei giovani Maya.
Ringraziamo vivamente l'associazione AIS LOMBARDIA, che precedentemente ha sostenuto anche la costruzione della mensa, per il finanziamento dei tavoli, banchi e scaffali.




LAVORI ULTIMATI
 
LAVORI IN CORSO


L'ultimo edificio costruito è stato "adornato" da inferriate (fabbricate sempre dal Centro di Formazione "Bartolo Perlo" di San Juan Chamelco), per proteggere i vetri in basso (mensa e cucina) da pallonate e l'ufficio (finestre e porta in alto) da visite indesiderate.

Il grande muro di contenimento è già da tempo in costruzione. I lavori si sono fermati frequentemente a causa delle forti piogge che hanno flagellato il paese.
La costruzione del muro è un'opera importante e costosa: il muro è lungo quasi 40 metri ed è alto 6 metri, il tutto è eseguito secondo il sistema antisismico.
È una costruzione assolutamente necessaria per la sicurezza (la foto in alto lo dimostra) - ma purtroppo poco attraente per il donatore!
Siamo alla ricerca di fondi per poter terminare al più presto i lavori.


LE ELEZIONI in GUATEMALA:

Come si è anticipato nelle informazioni precedenti, si sono svolte le elezioni presidenziali ed amministrative in Guatemala. Di una popolazione che supera i 14 milioni di abitanti, quasi 6 milioni di cittadini avevano il diritto al voto (nota bene: la maggioranza della popolazione guatemalteca è di minore età!). Al primo turno del 9 settembre scorso si sono presentati 5 candidati alla presidenza, tra cui Rigoberta Menchú, donna indigena e premio Nobel della Pace. Nessuno dei candidati aveva ottenuto la maggioranza assoluta. I due candidati selezionati con la maggioranza dei consensi per il ballottaggio erano:
l'ingegnere, academico ed industriale ÁLVARO COLOM, del partito socialdemocratico "Unidad Nacional de la Esperanza" (UNE), partito da lui fondato nel 2000, e OTTO FERNANDO PÉREZ MOLINO, ex-generale dell'Esercito e rappresentante della destra, per il "Partito Patriota"(PP), da lui fondato sempre nel 2000.

Ieri, il 4 novembre 2007, si è conclusa la lunga e spesso feroce battaglia fra i due sfidanti con la vittoria di Álvaro Colom che ha ottenuto il 52,81% dei voti contro il 47,19 % del candidato del PP, secondo gli ultimi resultati pubblicati, che dovrebbero essere quelli quasi definitivi. Pérez Molina ha ottenuto una notevole vittoria nella capitale e nel Dipartimento Guatemala, con un rapporto di 60 a 40% in suo favore.
È stato una corsa "testa a testa" fino in ultimo e secondo gli osservatori, i fattori che hanno portato Colom alla vittoria, sono stati la forte astensione (al 2° turno, soltanto il 48% degli elettori si è recato alle urne!) e gli indecisi fra la popolazione rurale. - Colom è comunque il candidato che ha ottenuto il maggiore consenso nella popolazione indigena maya.
Si ricorda qui che il Guatemala ha subito per 32 anni (1954 - 1986) le dittature militari e fino a questo momento sono stati i rappresentanti della destra a governare il paese. Álvaro Colom è considerato un moderato del centro-sinistra.







Cari Lettori,

dopo la pausa estiva vi salutiamo con il notiziario sui nostri progetti in Guatemala:

Mentre in Italia i ragazzi erano in vacanza, la Scuola Chocantariy ha continuato il suo programma didattico a pieno ritmo.

 

 

In Guatemala, infatti, l'anno scolastico dura da Gennaio a Ottobre, con una sola interruzione di due settimane per Pasqua.
Alla fine di Ottobre si consegnano le pagelle e le scuole chiudono per due mesi e mezzo circa.

El Buen Samaritano (EBS) di Jocotenango ha fatto un grande annuncio:
il centro diurno si sta trasferendo nella nuova sede che è anche di sua proprietà e il 30 settembre prossimo ci sarà la grande festa d'inaugurazione!
  

Questo grande salto di qualità è stato possibile grazie alla grandissima generosità di un donatore dell'associazione tedesca "Mariposa e.V." che ha devoluto una eredità a EBS, con la condizione di acquistare un immobile come futura sede.

  Due anni e mezzo fa, la fortuna volle che un edificio a pochi passi dall'attuale centro fosse in vendita a condizioni vantaggiose.
La casa era adatta alle esigenze del centro diurno ma doveva essere restaurata e ingrandita di un altro piano.
Grazie agli sforzi di diverse associazioni estere, di cui in prima linea "EBS - Olanda", l'associazione fondata da ex-volontari del centro diurno, i lavori sono ora quasi completati Il nuovo centro avrà sufficiente spazio per svolgere con i suoi 160 bimbi e giovani tutte le attività necessarie e lo potrà fare finalmente anche al coperto.
Facciamo i nostri più sentiti AUGURI a Magda Torres, fondatrice e direttrice di EBS, al sua équipe di lavoro e naturalmente a tutti i bambini e ragazzi del centro!

Santiago Zamora: In questi ultimi mesi ci sono stati segnalati dalla nostra dott.ssa Sandra Acajabón meno ammalati degli anni passati, nonostante che il Guatemala si trovi in piena stagione delle piogge. Siamo convinti che questa buona notizia sia il frutto dell'educazione che la dottoressa ha svolto durante tutti questi anni nell'ambito sanitario e della alimentazione, coinvolgendo tutte le madri di famiglia del paese.

In genere non ci siamo limitati a fornire l'assistenza medica alle famiglie di Zamora ma abbiamo sempre aiutato quando le donne non avevano sufficiente lavoro per poter mandare i figli a scuola. Sì, perché molti bimbi di Santiago Zamora devono ringraziare l'associazione delle donne artigiane, se possono andare a scuola. Sono loro, con il loro instancabile lavoro di tessitura e cucito, che raccolgono i fondi per pagare le spese scolastiche!!
Soltanto che generalmente il guadagno è troppo poco per bastare per tutti. Siamo pertanto rimasti molto favorevolmente sorpresi, quando le donne ci hanno comunicato con orgoglio che quest'anno sono autosufficienti grazie a un grande ordine arrivato dall'Olanda tramite una turista che aveva conosciuto e apprezzato i loro prodotti. Ne siamo felici e auguriamo loro di trovare altri grandi stimatori della loro arte!




Vi ricordiamo che domenica prossima, 9 settembre, ci sarà il primo turno delle elezioni presidenziali in Guatemala, un appuntamento di estrema importanza per il futuro del paese.

Per chi è particolarmente interessato, segnaliamo un recente articolo pubblicato sul sito di
IPS - Inter Press Service News Agency
http://ipsnews.net/news.asp
che riportiamo qui di seguito.

Grazie dell'attenzione e alla prossima.

 




  Cari Lettori e Amici di Children's Charity,

apriamo le nostre informazioni estive con un saluto dalla nostra Scuola di Chocantariy e con questo divertente disegno del "sole guatemalteco", che ci ha inviato uno dei bambini E quale notizia potrebbe essere più appropriata in questi giorni di calda estate che è arrivata l'acqua corrente a tutti i rubinetti della scuola: in cucina, in bagno, ai servizi sanitari ...

  

La cisterna è stata terminata e l'impianto di pompaggio è stato installato ed è ben funzionante grazie anche all'acquisto di una pompa di grande capacità.
 

Non vi nascondiamo d'essere contenti di aver raggiunto anche questo nostro obiettivo: migliorare la situazione igienico-sanitaria a Chocantariy.

  Invece non riusciamo ancora, purtroppo, a fornire un pasto completo ogni giorno a tutti i 400 bambini e giovani che frequentano la scuola, perché ci mancano tuttora le risorse economiche necessarie per coprire le spese.   
 
I prezzi dei generi alimentari sono aumentati a dismisura: se nel dicembre scorso un panino si comprava a 10 Quetzales, adesso costa 25 Quetzales (circa 28 Cent/Euro) e il latte è aumentato del 98 % dall'inizio dell'anno! Questi sono soltanto due esempi significativi, ma anche tutti i tipi di farine e cereali, le carni, gli oli e tutta la frutta e verdura sono molto più cari. Volendo calcolare una spesa pur minima, cioè 50 centesimi per bambino al giorno, sono comunque 6.000 Euro al mese!

È per questa ragione che ci appelliamo ancora alla Vostra gentile collaborazione: nessuna pubblicità può essere più efficace e preziosa di un Vostro "passaparola". Grazie!


Notizie dal Centro Diurno "El Buen Samaritano" a Jocotenango: sono 175 i bambini e ragazzi "di strada" accolti o comunque sostenuti dal centro quest'anno. Le preoccupazioni e le responsabilità da affrontare sono davvero tante per la direttrice Magda Torres e il personale di E.B.S. Molti dei ragazzi sono ora nella fase della pubertà e cercano sfuggire alle regole e ... dalla scuola. E se non bastasse, si aggiungono situazioni impreviste e tragiche come la morte di una mamma di 5 bambini, travolta da una macchina. I bambini che sono stati abbandonati dal padre diversi anni fa, vivono ora con il nonno materno e lontano dal centro diurno, ma necessitano particolare appoggio, psicologico ed economico. Una bambina di 4 anni e mezzo è stata sottoposta ad una difficile operazione del bacino (durata più di 8 ore) per una malformazione congenita e deve rimanere ingessata per molti mesi.

Facciamo i nostri migliori auguri Claudia Noemi per un suo pronto recupero nonché a Magda e l'equipe di E.B.S. per il loro impegnativo lavoro quotidiano.
Gli aiutanti volontari sono qui sempre ben accettati! Chi fosse interessato (è richiesta una permanenza minima di un mese!), può mettersi
in contatto con noi.

Notizie da Santiago Zamora (Sacatepéquez): proseguono regolarmente le visite mediche da parte della nostra pediatra Dr. Sandra Acajabón presso l'ambulatorio di Children's Charity. Fortunatamente non ci sono stati segnalati casi gravi di malattie o di epidemie, grazie soprattutto alla vigilanza e al pronto intervento della nostra dottoressa. Ringraziamo anche lei per la sua preziosa collaborazione e ringraziamo tutti coloro che ci donano medicine e materiale sanitario.
Una prossima puntata sarà dedicata invece a un gruppo di donne di Santiago Zamora, formatasi in associazione e nostre partner locali, che grazie al loro lavoro di fine artigianato riescono a mantenere le proprie famiglie e a mandare a scuola i figli propri e quelli di altre famiglie bisognose.

Notizie socio-politiche dal Guatemala: il 2 settembre prossimo si svolge il primo turno delle nuove elezioni presidenziali, alle quali e per la prima volta partecipa anche il Premio Nobel per la Pace, Rigoberta Menchú, con l'obiettivo, in caso di essere eletta, di formare un governo veramente democratico e di dare tutti i diritti finora negati alla popolazione indigena. Non possiamo che augurare che vinca! Esiste nel paese un gran numero di partiti e gruppi politici che stanno svolgendo una lotta sconfinata fra di loro, che a molti aspiranti leaders locali è costata la vita. - Vi terremo informati sul primo esito delle elezioni.

Inviamo un nostro ringraziamento particolare:
alla scuola "Furreddu" di Nuoro
per la raccolta fondi (1000 Euro!) per Chocantariy, effettuata con la rappresentazione di uno splendido spettacolo teatrale;
a Paola, di Napoli, che ha voluto festeggiare la sua laurea offrendo le nostre bomboniere solidali agli amici e parenti.

Auguriamo serene vacanze a chi si trova in ferie o sta per partire e buone giornate a chi è al lavoro.

Grazie della Vostra attenzione, ci risentiamo in settembre!






Azione «PaccoSolidaleRegalo»: scarica qui le foto relative alla distribuzione di beni alimentari, vestiti nuovi e coperte di lana che hanno reso felici molte famiglie poverissime.





 

IV CIRCOLO DIDATTICO "FURREDDU"
NUORO (SARDEGNA)

Gli alunni delle classi 4a C e 4a D portano in scena

"Diversi da chi?"
musical
liberamente tratto dalla fiaba "Il brutto anatroccolo" (H. C. Andersen)

7 GIUGNO 2007
Auditorium Scuola Media "M. Maccioni"
Spettacoli h 9.30, h 11.30, h 19.00

Rinviato lo spettacolo: si terrà il 7 giugno anzichè il 1°

C'era una volta.... no, c'è ancora. C'è ancora tanto da fare. Di cosa parlo? Di un piccolo paese del Guatemala, Chocanterìy dove anche grazie alle offerte della scuola elementare di Furreddu ora ha finalmente una scuola . E' stata inaugurata proprio quest'anno il 1° dicembre 2006: 400 alunni iscritti. Ci scrivono, e ringraziano tutti noi per aver regalato loro un sogno, ora vorremmo regalare loro i banchi, i libri, i quaderni e soprattutto il cibo, vorremmo riuscire a fornire ogni giorno a tutti i quattrocento alunni un pasto completo che copra il loro fabbisogno quotidiano. Bastano 80 centesimi al giorno, 25 euro al mese per ognuno. Ecco perché il nostro spettacolo, per chiedervi ancora un po' di generosità come gli altri anni per i bambini di Chocanterìy.

Questo lavoro ci ha divertiti ma ci ha reso un po' più capaci di vedere, pensare, dire, ascoltare e, soprattutto, stare con gli altri per crescere insieme alla luce della ricchezza delle nostre reciproche diversità.
Abbiamo fatto qualche passo di quella strada che ci condurrà ad essere costruttori di diritti e portatori di pace e tolleranza.

www.furreddu.it





SCUOLA CHOCANTARIY

Felici di avere qualcosa da mangiare ...!

Grazie a Voi, care sostenitrici e cari sostenitori, siamo in grado di fornire, durante l'intervallo delle lezioni, una piccola refezione ai quattrocento bambini e giovani, che frequentano la Scuola Chocantariy.


In Guatemala, la vita dei bambini indigeni non è certamente paragonabile a quella che affrontano normalmente i nostri figli. Tanto per fare un esempio:

la "sveglia" (si fa per dire, perché là nessuno sa cos'è) suona per loro, al più tardi, tra le cinque e le sei della mattina. Prima di andare a scuola (per chi ha la fortuna di poterci andare!), i bambini devono aiutare nelle facende di casa. Vanno a cercare la legna per accendere il fuoco in mezzo alla casa. Il fuoco è l'unica fonte di energia, che serve per tutto: riscaldare l'abitazione fatta da quattro muri eretti su terra battuta, riscaldare l'acqua per la bevanda di caffé, (molta acqua zuccherata con l'aggiunta di poco caffé) somministrata anche ai più piccoli, perché questa è per loro la bevanda più economica (le piante di caffé crescono in modo selvatico un po' ovunque); preparare le piadine di mais, cioè le tortillas, l'unico alimento, insieme a qualche fagiolo nero, della popolazione indigena maya.
E poi ci sono ancora tante altre mansioni da svolgere prima di arrivare a scuola.

La somministrazione di una merenda è di grande importanza per tutti questi bambini. Un bambino che sente meno il richiamo della fame, rende di più a scuola, perché riesce a concentrarsi meglio! Per combattere però la notoria deficienza nutrizionale dei giovani della comunità, vorremmo riuscire a fornire ogni giorno a tutti i quattrocento alunni un pasto completo che copra il loro fabbisogno quotidiano.

Per raggiungere questo nostro grande obiettivo, ci appelliamo alla Vostra molto apprezzata collaborazione:
stiamo cercando un maggiore numero di madrine e padrini per un migliore sostentamento di questi bambini e ragazzi, che può essere garantito tramite l'adozione a distanza. Con un aiuto economico di solo 0,80 al giorno (25 Euro al mese) si garantisce a una bambina o a un bambino il cibo quotidiano di cui ha bisogno per crescere più sano nonché le cure mediche e l'istruzione scolastica ... e allo stesso tempo si previene lo sfruttamento del lavoro minorile, molto diffuso anche in Guatemala.

Siamo tanto grati a chi di Voi si sta già prendendo cura di un bimbo o una bimba, ma il numero 400 rimane purtroppo ancora un miraggio! Per questa ragione Vi preghiamo di tutto cuore di diffondere la notizia e di farci pubblicità. Sul nostro sito web www.childrens-charity.com si potrà trovare ulteriori notizie in merito e scaricare il modulo di adesione. Rimaniamo comunque sempre a Vostra più completa disposizione per ogni informazione.

Ringraziandovi vivamente della Vostra cortese attenzione e per il Vostro aiuto, Vi inviamo un caloroso saluto.





Cari Sostenitori e Amici di Children's Charity Onlus, ben ritrovati nel 2007 con il nostro notiziario!

Da poco, dopo il lungo periodo di vacanze estive (sì, è ancora "estate" in Guatemala!), sono state riprese le attività della Scuola Chocantariy.

A Chocantariy si sono formate lunghe code per l'iscrizione al nuovo anno scolastico. Sono 400 le alunne e gli alunni che frequentano quest'anno la nostra scuola. Con questo numero abbiamo esaurito ogni spazio ed angolo disponibile delle aule. Solo pochi anni fa, all'avvio di questo progetto, le domande d'iscrizione erano 44! Ciò dimostra chiaramente che le famiglie sono ben disposte a mandare i figli a studiare se la scuola è funzionale e gratuita!
I genitori sanno bene che i giovani avranno un futuro soltanto se imparano a leggere e a scrivere ... e le tante firme con il pollice sulle schede d'iscrizione sono una prova in più di quanto è ancora diffuso l'analfabetismo fra la popolazione indigena di questo paese.

I nostri obiettivi da realizzare nei prossimi mesi sono:

  • la costruzione di una cisterna d’acqua per garantire il rifornimento di acqua corrente per la cucina e i servizi sanitari;
  • ammobiliare tutti i nuovi locali costruiti l'anno scorso (mensa, cucina, ambulatorio, ufficio, stanza per i volontari);
  • il funzionamento regolare della mensa scolastica;
  • il miglioramento della offerta didattica con un corso di informatica di base per gli alunni più grandi;
  • la recinzione della scuola e ultimazione del muro di contenimento.

La costruzione della cisterna d'acqua è già iniziata.
I mobili sono stati ordinati alla falegnameria presso il Centro di Educazione Tecnico Professionale di San Juan Chamelco (Cobán), la stessa che ha fabbricato anche le porte e le finestre della scuola. I nostri ordini sono importanti per il Centro Professionale per giovani Maya di Cobán perché contribuiscono alla quota di autofinanziamento richiesto per sovvenzionare questa importante scuola di mestieri artigianali.

Per la cucina abbiamo già fatto acquistare una seconda cucina a gas (questa con forno) e un grande frigorifero - il primo frigorifero esistente in tutta la comunità!!



Siamo invece alla ricerca di fondi per poter offrire almeno un pasto completo al giorno a tutti i 400 bambini per sconfiggere il loro stato di sottonutrizione.

**********

Ringraziamo di tutto il cuore le persone che hanno aderito alla nostra iniziativa natalizia del "PaccoRegalo" e informiamo che siamo ancora in attesa del materiale fotografico che testimonia la distribuzione dei doni alle varie famiglie. Appena riceveremo le fotografie, invieremo subito la documentazione per posta ai vari donatori e la pubblicheremo anche nel nostro prossimo bollettino informativo.

**********

Prima di Natale, abbiamo svolto diverse attività di informazione e di raccolta fondi, tra cui vogliamo ricordare qui soprattutto due iniziative, delle quali i protagonisti principali sono stati i bambini:durante una serata a Spino d'Adda (Cremona) è intervenuto un Coro di Voci Bianche, abilmente preparato dalla loro maestra Anna Catastini, che ha dilettato l'auditorio con canzoni internazionali, cantate dagli alunni di Terza Elementare pure in lingua inglese e spagnolo! Una canzone è stata composta da Anna Catastini appositamente per inserirla nel contesto con i bambini del Guatemala.


L'altra iniziativa riguarda la Scuola Primaria di Casirate (Bergamo): le insegnanti, gli alunni e i loro famigliari appoggiano generosamente i nostri progetti.Nei ben sei anni di ottima collaborazione, hanno sostenuto i nostri progetti per l'infanzia in Guatemala con una somma totale di 8.700,00 Euro !!
È particolarmente bello e lodevole il fatto che ci siano classi intere - come ora le due Quinte - che si organizzano anche al di fuori del contesto scolastico, per preparare insieme fantasiosi addobbi natalizi da offrire per la raccolta di fondi.Alla scuola di Casirate e ai suoi protagonisti abbiamo dedicato un aula a Chocantariy eanche questa nuova cartolina:

**********

Ringraziamo profondamente ogni nostro donatore per la generosità con cui aiuta i nostri progetti per l'infanzia.
Inviamo un ringraziamento particolare alle associazioni AIS LOMBARDIA, AVIS, ADMO e Gruppo Vita (Sezioni di Spino d'Adda), ILDEBRANDA e alle società MIMBRE SRL, MINIGRIP GRIP PAK SRL e MANZONI INGEGNERIA INDUSTRIALE SRL.
Auguriamo a tutti ancora una volta un buon anno 2007.






INAUGURAZIONE DELLA SCUOLA CHOCANTARIY
1° dicembre 2006



UN PROFONDO RINGRAZIAMENTO A TUTTI I SOSTENITORI DA PARTE DEI BAMBINI E DEI GENITORI DI CHOCANTARIY e TANTI AUGURI DI BUON NATALE e FELICE ANNO 2007






 

[Home] [Chi siamo] [Logo] [I nostri progetti] [Informazioni] [Come aiutare?] [News] [Cartoline augurali] [Links] [Sitemap]